24
mag
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

Futuro Cai, basta alle lotte tutte personali

Maccanti: "Crediamo nella democrazia, che si esprime anche con gli avvicendamenti"

Futuro Cai, basta alle lotte tutte personali
11 apr 2017

Da tempo l'adozione internazionale sta soffrendo per una lotta tutta personale tra la vicepresidente della Cai e alcuni enti. La magistratura a cui si sono rivolti i contendenti farà il suo corso.
Nel frattempo escono interviste, articoli e dichiarazioni anche a pagamento, recentissimi, sui giornali e sui media, che insinuano l'esistenza di un mondo di giusti e uno di fuorilegge. Noi non abbiamo sottoscritto nessun manifesto pro o contro, perchè crediamo nella democrazia che si esprime anche con gli avvicendamenti. Noi non permettiamo che il nostro operato come Ente Autorizzato sia mediaticamente assimilato da chicchessia a qualsivoglia forma di "fuorilegge". Dal 2000 abbiamo assistito alla sostituzione di molti vicepresidenti della Commissione Adozioni Internazionali, ma mai con simile spargimento di accuse e veleni. Se per rispetto della norma la naturale sostituzione della precedente vicepresidente della Cai sarà con un collega magistrato, non vediamo alcun timore o preoccupazione sul lavoro che svolgerà, certamente entro il solco della legalità. Pressioni ulteriori al Governo farebbero sospettare la mancanza di fiducia nei magistrati. O c'è sotto altro che noi non conosciamo e che invece dovremmo conoscere quali Enti Autorizzati che rappresentano anche all'estero lo Stato italiano?
 

Maria Teresa Maccanti, presidente NAAA