28
mag
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

Bonus mamma, domande al via da giovedì 4 maggio

Il premio di 800 euro può essere richiesto dopo la sentenza di adozione definitiva

Bonus mamma, domande al via da giovedì 4 maggio
02 mag 2017

A partire da giovedì 4 maggio sarà possibile presentare la domanda per il “Bonus mamma”, una delle novità contenute nella legge di Bilancio e tra gli interventi del Governo a favore delle famiglie per il 2017. Si tratta di un premio che prevede un buono da 800 euro corrisposto in un’unica soluzione dall’Inps. È possibile richiedere il bonus al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione. Questa novità si aggiunge al bonus bebè da 80 euro mensili (960 euro l’anno per tre anni) destinato alle famiglie con un reddito Isee di massimo 25mila euro. Un bonus dal valore doppio di 160 euro mensili è invece previsto per le famiglie con soglia Isee inferiore ai 7mila euro. La legge di Bilancio ha inoltre finanziato il bonus per gli asili nido e i voucher per babysitter. Possono richiedere il bonus tutte le donne che hanno partorito nel 2017 o che sono in gravidanza, comprese le mamme adottive con sentenza di adozione definitiva e quelle che hanno avuto in affidamento un bimbo. Non sono previsti limiti di reddito per ottenere il bonus mamma 2017. Nel caso i figli nati, adottati o affidati fossero due, il bonus mamma sarà di 1.600 euro. La domanda dovrà essere improrogabilmente presentata all’Inps telematicamente entro un anno dal verificarsi dell’evento attraverso tre modalità: via internet, tramite il portale www.inps.it (bisogna essere in possesso del Pin); chiamando il Contact Center Integrato al numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o dal numero 06.164.164 (con tariffa a carico dell’utente da rete mobile); rivolgendosi a qualsiasi patronato. Se la domanda è presentata in relazione al parto già avvenuto, la madre dovrà autocertificare nella domanda il codice fiscale del bambino. Analoga indicazione è richiesta nel caso di adozione o affidamento preadottivo di più minori.