22
ago
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

Una petizione per ripristinare i rimborsi per le procedure adottive dal 2012 a oggi

Sono già oltre 5mila le firme raccolte: anche il NAAA aderisce all'iniziativa del coordinamento Care

Una petizione per ripristinare i rimborsi per le procedure adottive dal 2012 a oggi
19 lug 2017

Sono già oltre 5mila le adesioni raccolte dalla petizionepromossa nel pomeriggio di venerdì 14 luglio dal coordinamento Care – rivolta al presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, per chiedere che venga subito emanato il decreto per il rimborso delle spese sostenute da tutte le coppie che, dal 2012 ad oggi, hanno adottato un bambino. Anche il NAAA ha deciso di sostenere questa iniziativa. “Chiediamo al presidente del Consiglio e presidente della Commissione per le Adozioni Internazionali, Paolo Gentiloni – si legge nel testo della petizione – di rispettare gli accordi con le famiglie che hanno concluso un'adozione internazionale dal 2012 in poi. Gli accordi prevedevano un rimborso delle spese adottive sostenute e certificate fino al 50 per cento. La stessa ministra Maria Elena Boschi aveva dichiarato, nel 2016, una disponibilità di risorse sul fondo adozioni fino a 20 milioni di euro. Manca, invece, dal 2012 un decreto governativo che permetta alle famiglie, che hanno concluso un'adozione, di poter accedere questo rimborso. Sono oltre 14mila le famiglie che si sono formate dal 2012 a oggi grazie all'adozione internazionale e pensando di contare anche su questo rimborso governativo. Spesso, in periodo di crisi, hanno acceso mutui dedicati all'adozione o hanno chiesto prestiti a amici e parenti per poter raggiungere i loro figli, pensando di veder restituito parte di questo esborso. Molte famiglie, infatti hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo proprio sapendo di contare su questo rimborso. Ricordiamo che la genitorialità adottiva è l'unica genitorialità completamente a carico delle famiglie nelle adozioni internazionali ed è molto costosa e rimane però l'unico modo per dare una famiglia a un bambino in stato di abbandono. Pertanto chiediamo al presidente del Consiglio e presidente della Commissione per le Adozioni Internazionali, Paolo Gentiloni, di rispettare l'impegno con le migliaia di famiglie adottive”. Di seguito, il link per leggere e firmare la petizione.