19
ott
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

La giornata internazionale delle bambine e delle ragazze

L'11 ottobre di ogni anno viene concentrata l'attenzione sui diritti delle più piccole e sulla necessità di promuoverne l'emancipazione

La giornata internazionale delle bambine e delle ragazze
11 ott 2017

L'11 ottobre ricorre la International Day of the Girl Child, la giornata internazionale delle bambine e delle ragazze. L’Onu ha istituito questa giornata nel 2011 per concentrare l’attenzione sui diritti delle più piccole e sulla necessità di promuoverne l’emancipazione. In occasione della sesta edizione della giornata, Terre des Hommes ha presentato il dossier #InDifesa, che fa luce anche sul terribile fenomeno dei matrimoni precoci: una piaga che coinvolge ogni anno almeno 15 milioni di bambine e adolescenti che sono costrette a sposare uomini più grandi di loro, con gravi conseguenze sulla loro salute e il loro sviluppo. Nel 2016 sono state registrate 21 milioni di gravidanze tra le ragazze di età compresa tra i 15 e i 19 anni che vivono nei Paesi in via di sviluppo e, ogni anno, circa 70mila giovani muoiono a causa del parto e delle complicanze legate alla gravidanza. Sono poi circa 100mila le bambine soldato e – tra i 2,4 milioni di persone vittime di tratta – le minori rappresentano il 20 per cento. Stando ai dati delle Nazioni Unite, però, sembra esserci un’inversione di tendenza se si prendono in considerazione gli ultimi 15 anni: le bambine sotto i dieci anni d’età, rispetto alle generazioni precedenti, hanno maggiori possibilità di iscriversi alla scuola primaria e di ricevere le principali vaccinazioni, e sono meno esposte a problemi di nutrizione e salute. La strada, però, è ancora in salita: per questo oggi, ma anche in tutti gli altri giorni dell’anno, il nostro pensiero va a quelle bambine e a quelle donne che, in ancora troppe parti del mondo, non hanno pari dignità e pari diritti degli uomini.