25
nov
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

Sono 67 i bambini che hanno trovato una famiglia grazie al NAAA

I dati si riferiscono al periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 ottobre: il primo Paese di provenienza si conferma essere il Vietnam

Sono 67 i bambini che hanno trovato una famiglia grazie al NAAA
03 nov 2017

Sono 67 i bambini che, dal 1° gennaio al 31 ottobre, hanno trovato una famiglia grazie al NAAA, che si conferma essere quindi il secondo ente autorizzato in Italia – stando ai dati pubblicati sui rispettivi siti internet – per numero di adozioni concluse. Sono infatti 51 le coppie che, dall’inizio dell’anno ad oggi, hanno potuto abbracciare il loro bambino. Il Paese da cui proviene il maggior numero di minori è il Vietnam, con 15 bambini accolti da 13 famiglie. Al secondo posto c’è la Polonia, con 14 minori abbracciati da 8 famiglie, e al terzo la Federazione Russa con 13 bambini accolti da 11 famiglie. Sono 7 i minori dal Perù accolti da altrettante famiglie, mentre sono stati 6, invece, i bambini arrivati dalla Bulgaria: due le famiglie che, in questo caso, hanno accolto un gruppo di tre fratelli ciascuna. Sono 5 i minori provenienti dall’Ucraina e abbracciati da 4 famiglie. Sono 2 i bambini arrivati dalla Repubblica Dominicana (abbracciati da altrettante famiglie), così come 2 sono i piccoli provenienti dalla Cina (accolti da due famiglie) ed altri 2 accolti dal Cile, in questo caso da una sola famiglia. Chiude la classifica l’Honduras, con 1 minore. Per quanto riguarda i tempi di attesa, oltre due adozioni su tre si concludono entro i due anni dal conferimento del mandato all’ente. Per i Paesi con tempi d’attesa superiori a 24 mesi, le coppie erano già state preventivamente informate ed i dati di questi primi mesi del 2017 stanno confermando le previsioni.