17
ott
2018
  • NAAA App
NAAA Onlus

5 per mille: 1.204 volte grazie!

Anche quest'anno sarà possibile sostenere il NAAA attraverso la dichiarazione dei redditi: un piccolo gesto per ognuno di noi, ma un grande aiuto per i bambini che vivono nei Paesi in via di sviluppo

5 per mille: 1.204 volte grazie!
24 apr 2018

Ancora una volta, le famiglie e i sostenitori non hanno fatto mancare il proprio apporto, scegliendo di destinare il 5 per mille della propria dichiarazione dei redditi al NAAA: stando infatti ai dati pubblicati in questi giorni dall’Agenzia delle Entrate, sono state 1.204 le firme nel 2017 a favore della nostra associazione che, sommate a quelle degli anni passati, si arriva a 16.232 donazioni: un atto d’amore che ci permetterà di continuare a realizzare i progetti di cooperazione attivi nei Paesi in cui operiamo e migliorare così le condizioni dell'infanzia nel mondo. Questo apprezzamento stimola ulteriormente il nostro impegno a realizzare gli obiettivi che ci siamo posti: grazie al 5 per mille il NAAA potrà continuare a garantire l’istruzione, le cure mediche ed un’alimentazione adeguata a migliaia di bambini che vivono in condizioni drammatiche, ma anche ad aiutare le donne e favorire lo crescita dei Paesi più poveri del mondo. Anche quest’anno, al momento della presentazione la dichiarazione dei redditi relativi al 2017, sarà possibile destinare il 5 per mille al NAAA. Per destinare il 5 per mille al NAAA basta compilare la scheda "scelta del dichiarante per la destinazione del 5 per mille dell'Irpef", inserire i propri dati anagrafici e il proprio codice fiscale, firmare nell'apposito riquadro (sostegno del volontariato e delle organizzazione non lucrative di utilità sociale) e inserire il codice fiscale del NAAA: 92023940015. Aiutateci con il passaparola: la crescita di una onlus come la nostra passa anche dalla comunità di dipendenti, volontari, soci e sostenitori che da venticinque anni ci supporta nella nostra mission: inviate a tutti i vostri contatti un sms o una mail con il codice fiscale del NAAA, in modo che possano inserirlo nella prossima dichiarazione dei redditi.