25
nov
2017
  • NAAA App
NAAA Onlus

Adotta con NAAA

Post adozione

La continuità dell'adozione con i Paesi di provenienza dei minori viene resa possibile dalla corretta gestione del POST ADOZIONE. L'attività consiste nel monitoraggio del minore e nell'aggiornamento dell'Autorità estera tramite incontri di osservazione psicopedagogica. L'ente si riserva di convocare le famiglie per uno o più incontri all'anno presso la sede più vicina a loro. Questi incontri servono per la raccolta di informazioni e fotografie che serviranno poi alla stesura di una (o più) relazioni che, una volta tradotte e legalizzate, verranno inviate all'Autorità estera che avrà così modo di verificare il buon inserimento del minore o la presenza di eventuali difficoltà.

E' comprensibile che tale obbligo rappresenti per il Paese estero una rassicurazione e nel contempo una tutela.

Il mancato rispetto di tali scadenze rischia di compromettere l'attività dell'Ente al quale potrebbe essere revocata l'autorizzazione ad operare nel Paese o essere richiamato per inadempimento degli accordi di post adozione.

L'Ente, qualora i genitori adottivi non rispettino con precisione l'impegno post-adottivo ha l'obbligo di segnalarlo alla CAI e al Tribunale per i Minorenni i quali potranno attivare i Servizi territoriali e se necessario la Procura della Repubblica presso lo stesso Tribunale.

Ogni famiglia, alla firma del consenso alla proposta di adozione, riceverà la dichiarazione di impegno a seguire il post adozione con le indicazioni circa il seguimento post adottivo con NAAA o con Asl. Riceverà inoltre "Finalmente insieme" il taccuino del Post adozione che raccoglie tutte le informazioni utili per la fase del rientro in Italia, gli obblighi nei confronti dell'autorità estera e alcune informazioni per affrontare i primi momenti insieme. Prima della partenza la famiglia, qualora decida di farsi seguire dall'Asl, dovrà consegnare a NAAA la dichiarazione da parte dell'Asl; in questo modo il NAAA potrà completare la rendicotazione dei costi a carico della famiglia.

Paese
TOT
Scadenze

BIELORUSSIA

5

A partire dalla data di sentenza
Annuali per 5 anni.

BULGARIA

4

A partire dalla data di sentenza
Semestrali per 2 anni.

CAMBOGIA

N.D.

Annuali fino al compimento dei 18 anni del bambino.

CILE

6

A partire dalla data di sentenza
Per le adozioni perfezionate da luglio 2015:
Semestrali nel primo e secondo anno, annuali nel terzo e quarto anno.

CINA

6

A partire dalla data di sentenza
Per le adozioni perfezionate dal 2015:
Sei relazioni nell'arco di 5 anni.

Per i minori che hanno compiuto 10 anni, consegnare un breve tema* sulla propria esperienza adottiva, e crescita nella famiglia adottiva, esperienza a scuola, con gli insegnati ed i compagn  (a discreazione del minore).

COLOMBIA

4

A partire dalla data di sentenza
Il primo report al terzo mese. Successivamente, dalla data del primo report, ogni 6 mesi per 2 anni.

FED. RUSSA

N.D.

A partire dal Passaggio in Giudicato della Sentenza
Per le adozioni perfezionate da maggio 2013:
5 relazioni per i primi 3 anni. Successivamente 1 relazione ogni 25 mesi fino al compimento dei 18 anni.

HAITI

9

A partire dall’arrivo in Italia
Semestrale nel 1° anno e successivamente annuali, fino al settimo anno.

 

HONDURAS

N.D.

A partire dalla data di sentenza
Nel primo anno: trimestrali. Nel secondo anno: semestrali dalla data del precedente report. Successivamente annuali, dalla data dal precedente report, fino al compimento dei 18 anni di età del bambino.

NEPAL

N.D.

A partire dalla data di sentenza
Annuali fi no al compimento dei 18 anni del minore.

PAKISTAN

5

A partire dalla data di sentenza
Nel primo anno: semestrali. Nel secondo, terzo, quarto anno: annuali, dal precedente report.

PERU'

6

A partire dalla data di sentenza
Semestrali per 3 anni.

POLONIA

3

A partire dalla data di sentenza

Per il CENTRO CATTOLICO:
Il 1° report al 6° mese, successivamente 2 report annuali dal
1° report per un totale di 3.

REP. DEM. CONGO

5

A partire dalla data di autorizzazione all’ingresso
Annuali per 5 anni.

REP. DOMINICANA

6

A partire dalla data di sentenza
Semestrali nel primo anno e successivamente annuali, dal precedente report, ancora per 4 anni.

UCRAINA

N.D.

A partire dalla data di sentenza
Nel primo, secondo, terzo anno: annuali. Successivamente triennali, dal precedente report, fino al compimento dei 18 anni del bambino.

VIETNAM

6

A partire dalla data di sentenza
Semestrali per 3 anni.

Quando i documenti italiani dei vostri figli saranno pronti riceverete:

  • Decreto di adozione definitiva da parte del Tribunale per i Minorenni italiani. Dai 3 ai 6 mesi dalla ricezione della documentazione rilasciata dal Paese di origine del bambino, il Tribunale per i Minorenni italiano rilascerà il Decreto di Adozione definitiva. Per qualsiasi difficoltà possiate incontrare con le istituzioni non esitate a contattare il vostro Operatore Paese di riferimento.
  • Copia della Carta d'Identità del Minore

Tutti questi documenti riporteranno il cognome del papà adottivo e dovrete trasmetterli alla propria Sede di riferimento.