13
apr
2024
  • NAAA App
NAAA Onlus

Adozioni internazionali, 134 i mandati nel 2016

Il numero delle coppie che hanno conferito l'incarico al NAAA è praticamente lo stesso dell'anno precedente

Adozioni internazionali, 134 i mandati nel 2016
10 gen 2017

C’è ancora voglia di adozione internazionale. A parlare sono i numeri: nel 2016 sono state 134 le coppie che hanno deciso di conferire l’incarico al NAAA, due in meno rispetto al 2015, quando furono 136. Un dato in linea quindi con l’anno precedente, nonostante un calo diffuso a livello nazionale: ad oggi, infatti, sono 240 gli aspiranti genitori in carico all’ente che sono in attesa di accogliere il proprio bambino. Lo stesso vale per gli studi preliminari, con 438 coppie del 2016 contro le 455 del 2015, ovvero soltanto 17 in meno rispetto a dodici mesi prima. Aumenta, però, la percentuale di coloro che dopo lo studio preliminare hanno deciso di farsi accompagnare dal NAAA durante il proprio percorso adottivo: praticamente una coppia su tre, ovvero il 30,6 per cento nel 2016 contro il 29,9 per cento del 2015. Scende invece, di poco, il numero di coppie che hanno preso parte agli incontri informativi: 503 rispetto alle 562 del 2015, mentre gli incontri sono stati 131, venti in meno rispetto ai 151 dell’anno precedente. Nel 2016, sono stati 104 i bambini accolti da 88 famiglie: l’età media è stata di 5 anni e mezzo. Il Vietnam è stato il Paese da cui è arrivato il maggior numero di minori: 28 bambini, tra cui 15 maschi e 13 femmine (età media 1 anno e mezzo), seguito dalla Polonia con 26 minori, di cui 12 maschietti e 14 femminucce (età media 7 anni e mezzo). Al terzo posto la Federazione Russa con 16 bambini, di cui 11 maschi e 5 femmine (età media 5 anni). C’è poi la Repubblica Popolare Cinese con 11 minori (età media 4 anni) di cui 6 maschi e 5 femmine, seguita a pari merito dalla Repubblica Democratica del Congo con 7 bambini, tutti maschi (età media 7 anni e mezzo), e 7 anche dal Cile, da dove sono arrivati 4 maschi e 3 femmine (età media 9 anni). Sono 4 i bimbi arrivati dall’Ucraina, tre maschi e una femmina (età media 8 anni) così come dal Perù, tutti maschietti (età media 4 anni) Chiude infine Haiti, con 1 bambina di 3 anni.