19
ott
2021
  • NAAA App
NAAA Onlus

Incontri informativi, coppie sempre più soddisfatte

Piace la formazione on-line: per il 55 per cento dei partecipanti è determinante nella scelta dell'ente

Incontri informativi, coppie sempre più soddisfatte
26 gen 2017

Le coppie che intraprendono il percorso adottivo e partecipano agli incontri informativi promossi dal NAAA sono sempre più soddisfatte. Un dato che emerge dai 725 (erano stati 782 nel 2015) questionari raccolti nel corso del 2016 nelle sedi e negli infopoint presenti su tutto il territorio nazionale durante i 136 (contro i 151 di dodici mesi prima) appuntamenti organizzati da gennaio a dicembre: il 54 per cento dei partecipanti ha dato un giudizio molto positivo, con un incremento del 4 per cento rispetto al 2015, mentre il 45 per cento ha espresso un voto positivo, mentre soltanto l’1 per cento ha evidenziato come il corso sia stato sufficiente. Chi decide di intraprendere il percorso adottivo deve affidarsi ad un ente autorizzato per proseguire il proprio cammino: il web – ovvero il sito internet e i social network – rimane la porta principale di accesso con il 60 per cento dei casi, con un aumento del 7 per cento rispetto al passato, così come aumenta del 7 per cento la percentuale delle coppie che si avvicinano al NAAA dopo averne sentito parlare tramite familiari, amici o conoscenti che hanno già accolto un bambino tramite l’ente, praticamente una su quattro (26 per cento). Crolla invece la percentuale di coloro che hanno scoperto il NAAA attraverso la Cai, ovvero la commissione per le adozioni internazionali, che scende dal 19 al 7 per cento. Le coppie hanno apprezzato la nuova formazione on-line, partita nel 2015, che comprende il seminario “special needs” sui bambini con bisogni speciali, il corso pre-decreto per coloro che non hanno ancora l’idoneità del Tribunale per i minori, e i moduli A e B dove lo psicologo affronta insieme ai futuri genitori i possibili vissuti dei minori che arrivano dall’adozione: il 55 per cento delle coppie ha evidenziato come la formazione on-line sia stata determinante per la scelta dell’ente, con una crescita del 19 per cento rispetto al 2015, quando la percentuale era stata del 36 per cento.