19
ago
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Il calo delle adozioni!

06 ott 2011
Ma perché non presentiamo NOI genitori adottivi delle proposte concrete ai parlamentari per sostenere le adozioni internazionali? Noi famiglie adottive dobbiamo farci portavoce delle possibili soluzioni.Vorrei che seguiste il mio ragionamento e la proposta che si potrebbe fare. Cosa serve per sostenere l’adozione internazionale? Occorre sostenere le famiglie da punto di vista economico. Le famiglie italiane sono apprezzate in tutto il mondo per il “cuore” che ci contraddistingue dalle famiglie di tutti gli altri paesi d’accoglienza. Cosa si può fare? Occorre comparare l’adozione internazionale alla nascita biologica. Quali (o quanti) sono i costi che lo Stato sostiene per una nascita biologica? Costi per l’assistenza sanitaria, le ecografie, le medicine, il parto ecc., non so fare il calcolo, ma credo sicuramente superiore ai costi Italia degli Enti Autorizzati (circa 4/5000€. Quindi lo Stato dovrebbe “riconoscere” uno stanziamento per le adozioni internazionali a copertura dei costi Italia dell’importo pari a quello che spenderebbe (lo Stato) in caso di nascita biologica. Dove possiamo ancora reperire fondi? E qui bisogna aprire una parentesi….. Dopo 28 anni di 184/83 e 11 anni di 476/98 si potrebbe chiudere l’esperienza dei Tribunali e gestire la verifica della coppia esclusivamente con procedimento amministrativo. I Tribunali ci hanno accompagnato nella valutazione della coppia, hanno dato un contributo all’adozione che è stato importantissimo. Tuttavia il Servizio Territoriale è fondamentale ai fini dell’indagine ed emette un parere sull’idoneità della coppia che il Tribunale conferma. Nei primi anni del mio volontariato in questo fantastico mondo dell’adozione le autorità estere non chiedevano il decreto ma solo la relazione! Ora si sa che gli italiani arrivano con il decreto del Tribunale, ma comunque in sede di comparazione per l’assegnazione di un minore, viene preso in considerazione il contenuto della relazione psicosociale. Per tornare alla domanda: Dove possiamo reperire i fondi? Dal risparmio del NON passaggio in Tribunale. Ci sarebbe un ulteriore risparmio sui tempi per l’ottenimento dell’idoneità, perché si sa che i Tribunali sono oberati e spesso hanno gestioni ben più urgenti che l’emissione di decreti d’idoneità. Quindi per ricapitolare se a noi genitori adottivi venisse concesso: - l’ammontare che lo Stato impegna per una nascita, potremmo utilizzare l’importo per le spese Italia (e ne avanzeremmo pure) - Per quanto riguarda i costi esteri, chiediamo la totale detrazione di tali spese (e non solo del 50%), in modo da rientrare in un diverso scaglione fiscale e recuperare direttamente dalla tassazione - Tutto questo sarebbe ampiamente ripagato dai minori costi per l’ottenimento dell’idoneità solo amministrativa ovvero si risparmierebbero i costi del Tribunale per i Minorenni. Non ho personalmente il tempo da dedicare a questo progetto, ma se qualcuno volesse aiutare…, potremmo formare un movimento per ”l’adozione come nascita”. E adesso mettetemi alla gogna ma ho detto quello che pensavo. Maria Teresa Maccanti 6 ottobre 2011