19
ago
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Profumo di maternità

fam. Cara - Vacca

Profumo di maternità
16 ott 2012

Certamente non è facile raccontare in una piccola pagina l’emozione, la sensazione di diventare mamma… la sensazione provata nel sentire la pelle morbida della mia bimba sulle mie mani, annusarne l’odore e sentire il suo cuoricino battere forte forte!

L'incontro con i suoi occhi neri, lucidi, caldi e profondi: era il 12 maggio 2009 quando in Vietnam ti vidi per la prima volta... e davvero le parole non possono spiegare, non possono raccontare, non sono sufficienti. La mia gravidanza d'amore è arrivata al termine... é arrivata la mia creatura... ora inizia la vita. La mia è stata una gravidanza sofferta, costernata da diverse vicissitudini, ma circondata dalle forti braccia di tuo padre... attento, amorevole forte e innamorato!

Ti abbiamo attesa bambina mia e ora eccoti: Ludovica Minh Thu, un sogno, una poesia, la vita!

Assieme abbiamo respirato l’aria del Vietnam... delizioso paese, piovoso, colorato, quasi magico coi suoi profumi e la sua gente! Inutile dire che ce lo sentiamo dentro.

Il 25 maggio rientriamo a casa nostra in tre... stanchissimi ma con una felicità incontenibile!!! Sono dimagrita tanto... ma quando mi guardo allo specchio i miei occhi brillano!!! Inizia la vita, le scoperte, i tuoi progressi... sono anni meravigliosi. E ora ti guardo sei cresciuta tanto e sei sempre più bella e io sempre più innamorata della mia creatura.

E nel settembre 2010 per la precisione il 28 settembre in una calda mattina noi tre ci rechiamo in tribunale per depositare i documenti perché abbiamo deciso di ampliare la famiglia di donarti una fratellina! Siamo entusiasti e già l'immaginazione corre e la mio cuore di mamma anche se pieno di paure sogna!!! Ottenuta l'idoneità in soli 6 mesi, ritorniamo al naaa, l'ente che ci ha permesso di realizzare la nostra prima genitorialità. E stavolta… si vola in Russia!!! Certamente le paure sono tante, ma ci affidiamo alle loro mani, al loro lavoro ma soprattutto al nostro cuore.

Dopo il deposito di una marea di documenti, una lista che ha dell’incredibile, il primo dicembre squilla il mio cellulare… e la voce entusiasta di Marlene ci comunica che è arrivata la proposta di abbinamento!!!! Incredulità la nostra… che velocità!!! Il nostro incontro è stato speciale: sei piccola piccola, hai 9 mesi ma sei una scricciolina dai meravigliosi occhi blu; profumi di buono… sei nostra lo so!!! E il cuore di mamma che lo dice e il cuore non sbaglia.

Purtroppo la mia felicità è offuscata… appena firmiamo le carte per accettare l'abbinamento veniamo a sapere che la nonna Angela sta malissimo e sono le ore più lunghe di tutta la mia vita e quando arriviamo a casa la nonna è volata in cielo!!! Sono diventata di nuovo mamma… ma la mia mamma non la potrò più abbracciare.

Trascorrono i giorni, arriva Natale, ti penso... abbraccio la mia Ludovica: lei e papà sono la mia forza. Sei lontana stretta da altre mani ma la mamma sta arrivando per non lasciarti mai più. Finalmente la data del secondo viaggio, stavolta anche Ludovica è con noi!!! Il mio cuore è più sereno! Ti rivediamo: sei cresciuta... sei un fiore!!!

La sentenza di cui tanto avevo sentito parlare è stata veramente emozionante. La direttrice dell'istituto ci ha abbracciati forte... tutti siamo fortemente commossi!!! Ora anche per la Russia sei la nostra Caterina Victoria!!! Il terzo viaggio finalmente: partenza in tre il giorno di pasqua e rientro in quattro!!! La neve si è sciolta... il mio cuore nonostante il dolore è più sereno… la nonna veglia su di noi… e quando facciamo il nostro ingresso in 3 nella casa dei bimbi ti stringo forte piccina mia... ti guardo, vi guardo... ecco la mia vita. Sento gli occhi pieni di lacrime e il cuore scoppia di gioia. I miei occhi salgono al cielo quasi a cercare gli occhi della nonna. Anche la Russia ci è entrata nel cuore con i suoi paesaggi bianchi, il suo cielo grigio. E la gente che apparentemente sembra burbera ma in realtà ti offre calorosi sorrisi.

Un ringraziamento speciale ai nostri fratelli e sorelle che ci hanno circondato d'affetto in questo periodo. Un pensiero va anche a tutti gli amici ma ad uno in particolare: Marcello. Un sincero grazie alle fatine delle mie creature Elisa e Marlene e alla presidente Ingrid, che con la loro vicinanza affettuosa ci hanno fatto sentire parte di una grande famiglia. Grazie a tutto lo staff naaa.

Ora siamo in quattro: la vita rinizia, gli equilibri cambiano, la casa è un allegro caos pieno di colore e d'amore. Non so se sono riuscita a far comprendere quanto è bello diventare mamma, ma vi dico... é una gioia enorme, la più grande.