19
ago
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Counseling, il NAAA al servizio delle famiglie adottive

Counseling, il NAAA al servizio delle famiglie adottive
13 mar 2014

Cosa rispondere al proprio figlio quando chiede perché ha un colore diverso della pelle? E se a scuola gli domandano di disegnare l’albero genealogico? E se il bambino rifiuta il cibo?

Per rispondere a queste domande e altro ancora, NAAA offre un servizio di counseling rivolto alle famiglie: non soltanto a quelle che hanno già conferito l’incarico all’Ente, ma anche tutte quelle che volessero avere un supporto riguardo alle situazioni di difficoltà o disagio, come i rischi sanitari che presentano i minori in adozione, il tempo dell'attesa, la conoscenza del Paese di appartenenza dei minori, l’inserimento famigliare, l’inserimento sociale e/o scolastico, la salute, i problemi di coppia o la lingua, solo per citarne alcuni. Il servizio, inoltre, è a disposizione delle mamme e dei papà che hanno accolto un bambino proveniente non soltanto dall’adozione internazionale, ma anche da quella nazionale. Il NAAA ha all'interno del proprio organico professionisti che, oltre ad avere specifiche competenze nel proprio campo d'azione, hanno un notevole bagaglio di esperienze nel campo dell'adozione, che permette di rispondere in modo efficace alle richieste delle famiglie. Anche nel 2014 il NAAA organizza una serie di incontri in tutte le sedi presenti sul territorio, ma è possibile anche richiedere un aiuto individuale. Come? Ora è possibile richiedere il proprio counseling anche su Skype, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30. La responsabile Formazione del NAAA, Claudia Perello, sarà a disposizione delle coppie per dare maggiori informazioni sugli incontri e sui servizi offerti dall’Ente.