06
dic
2021
  • NAAA App
NAAA Onlus

Prosegue il giro del mondo: alla scoperta della Polonia

Continuano ad arrivare molte segnalazioni, soprattutto di gruppi di fratelli, dal Paese dell’est Europa

Prosegue il giro del mondo: alla scoperta della Polonia
Foto: L'operatore Paese, Vanessa Leoncini, con la referente della Polonia
04 mag 2015

Continuiamo il nostro giro del mondo alla scoperta dell’adozione internazionale. Dopo il viaggio in Cina, questa volta scopriamo insieme la Polonia. In questi primi mesi del 2015 sono già 8 i minori arrivati in Italia dall’est Europa. Numeri secondi soltanto a quelli della Federazione Russa. “L’andamento continua ad essere positivo e lascia ben sperare per il futuro, tanto che ci sono già alcune coppie pronte a partire – spiega l’operatore Paese, Vanessa Leoncinie altre che invece torneranno presto a casa”. L'attesa media è di 12 mesi dalla consegna dei documenti, mentre i bambini destinati all'adozione internazionale sono quasi tutti in età scolare, salvo rare eccezioni. La destinazione, inoltre, presenta una ottima opportunità per chi è in grado di poter accogliere dei gruppi di fratelli. “La Polonia è un Paese affidabile – continua la Leoncini – grazie anche all’ottimo lavoro svolto sul posto dalla nostra referente sia con le autorità polacche che con le coppie. La documentazione sui minori è completa e questo evita spiacevoli sorprese”. La procedura prevede due viaggi, con un intervallo di un paio di mesi tra l’uno e l’altro: il primo di circa tre-quattro giorni, il secondo di circa sei settimane. Sono molte le segnalazioni che continuano ad arrivare dalla Polonia. In questo momento ci sono quattro fratelli che aspettano di poter abbracciare la loro futura mamma ed il loro futuro papà: il più grande ha poco più di sei anni, mentre il più piccolo ne ha appena uno e mezzo. “Cerchiamo una famiglia in grado di poter accogliere questi splendidi bambini – conclude la responsabile adozioni del NAAA, Elisa Azeglio di cui è impossibile non innamorarsi”. Chi volesse avere maggiori informazioni può mandare una mail a elisa@naaa.it. Per candidarsi è necessario che la coppia sia già in possesso di decreto per l’accoglienza di più minori.