05
ago
2021
  • NAAA App
NAAA Onlus

Contrasto alla pedopornografia: ritorna l'Osservatorio

A giugno ci sono state 1.788 segnalazioni reali al numero 1522 antiviolenza e stalking

Contrasto alla pedopornografia: ritorna l'Osservatorio
01 set 2016

Torna l'Osservatorio per il contrasto alla pedopornografia. Ad annunciarlo è il ministro per le Pari Opportunità, Maria Elena Boschi, con un tweet. “I minori sono il tesoro più importante e devono essere tutelati”, scrive il ministro. Secondo i dati resi noti dal servizio 1522, il numero antiviolenza e stalking presente sul sito del ministero per le Pari Opportunità, sono state ricevute 2.805 telefonate nel solo mese di giugno: eliminando le 1.017 telefonate che sarebbero state di "scherzo", "molestia" o "errate", quelle corrispondenti a segnalazioni reali sarebbero state 1.788. Numeri allarmanti. Ma qual è il profilo comportamentale del pedopornografo on line? Da uno studio a cura del gruppo di ricerca sulle forme criminali emergenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma avviato nel 2000, è stata svolta una sperimentazione sul campo che ha portato a riassumere gli elementi che caratterizzano il modus operandi di questa tipologia di autori di reati sessuali in questo modo: in tutti i casi di molestie o adescamento, il pedofilo, prima di rischiare, si accerta dello stato di solitudine del bambino al momento della conversazione, attraverso domande sulla presenza o meno di adulti in casa; è ricorrente la richiesta da parte del pedofilo di descrizioni fisiche che riguardano soprattutto le componenti genitali e sessuali in genere; laddove il fine è tentare l’adescamento del bambino, è frequente che il pedofilo, nel corso di conversazioni apparentemente casuali, raccolga informazioni su gusti, hobbies e interessi del bambino, per offrirgli oggetti o situazioni che rappresentano per il bambino una fonte di attrazione. Il numero 1522 è affiancato al 114, che è quello dedicato più specificatamente all'emergenza minori gestito da Telefono Azzurro. Qual è quindi l’obiettivo dell’Osservatorio? Acquisire e monitorare i dati e le informazioni relativi alle attività, svolte da tutte le pubbliche amministrazioni, per la prevenzione e la repressione del fenomeno dell'abuso e dello sfruttamento sessuale dei minori.