27
gen
2023
  • NAAA App
NAAA Onlus

"Il Cile le informazioni sui bambini sono molto dettagliate, nulla viene lasciato al caso"

La visita in Italia della referente del NAAA, Valeria Dagnino, che ha incontrato le famiglie alla tradizionale festa di fine estate

"Il Cile le informazioni sui bambini sono molto dettagliate, nulla viene lasciato al caso"
Foto: La presidente Maria Teresa Maccanti con Valeria Dagnino, referente in Cile
03 ott 2016

"La parte più difficile del mio lavoro? Quando arrivo in istituto e i bambini mi chiedono: zia, puoi cercare una mamma ed un papà per me? Ci sono molti bambini che hanno bisogno di una famiglia. Speriamo che in futuro ci siano tante adozioni”Valeria Dagninoreferente del NAAA in Cile, ha incontrato i bambini e i loro genitori durante la sua recente visita in Italia in occasione della tradizionale festa di fine estate a Bonavicina, in provincia di Verona. “Ho iniziato ad occuparmi di adozioni internazionali come traduttrice per un altro ente autorizzato italiano – racconta – ma pochi mesi dopo ho avuto l’opportunità di iniziare un nuovo cammino con il NAAA è così è cominciata questa avventura. Amo lavorare con le coppie, che ho sempre trovato molto preparate. In questi anni ho sempre avuto un ottimo rapporto, sia con gli istituti che con le fondazioni. Con i bimbi, però, ho un legame speciale. Il segreto? Forse perché sono nonna”. Quando pensa ai bambini che in questi anni sono riusciti a trovare una famiglia, Valeria ha gli occhi lucidi. “Durante la festa ho provato un’emozione fortissima – prosegue – perché tutti i bambini mi sono corsi incontro. Ho ritrovato anche due sorelline che sono state adottate sei anni fa: mi hanno guardato, si sono girate e, dopo qualche secondo, si sono ricordate di me e mi hanno abbracciato forte. Ho sempre mantenuto i contatti con il 90 per cento delle famiglie: ogni 2 o 3 mesi ci sentiamo su Skype ed è bellissimo vedere i bambini crescere, sani, felici grazie all’amore della loro mamma e del loro papà”. Il viaggio in Italia è stato anche l’occasione per conoscere di persona i tanti colleghi del NAAA e visitare i nuovi uffici della sede centrale a Nole Canavese, in provincia di Torino. “La prima impressione è stata meravigliosa – non nasconde Valeria – quando anni fa ho conosciuto la presidente Maria Teresa Maccanti avevo subito capito che si trattava di un’organizzazione molto seria, grande, ben organizzata. Devo dire che tutto il personale, gli operatori e i professionisti lavorano benissimo: sono rimasta piacevolmente colpita dalla professionalità e dalla competenza di tutti”. Non poteva mancare uno sguardo all’attuale situazione delle adozioni internazionali in Cile. “In questi anni le adozioni sono andate bene – conclude la referente del NAAA in Cile – ma si potrebbe fare di più. I bambini che arrivano in Italia sono tutti in età scolare, il viaggio è uno solo e la permanenza in Sud America è di circa sessanta giorni. Le informazioni sui minori sono molto dettagliate, nulla viene lasciato al caso. Speriamo che la nuova direttrice del Sename, ovvero l’autorità centrale cilena, dia un nuovo impulso alle adozioni internazionali”.