19
ago
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Il 7 luglio il N.A.A.A indossa la maglietta rossa contro le morte in mare dei bimbi.

Una maglietta rossa per fermare l'emorragia di umanità

Il 7 luglio il N.A.A.A indossa la maglietta rossa contro le morte in mare dei bimbi.
Foto: speranza
06 lug 2018

Il N.A.A.A. aderisce all’appello lanciato da Don Ciotti, presidente nazionale di Libera e Gruppo Abele per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà.

Non si può restare in silenzio davanti all’ennesima strage nel Mar Mediterraneo, dove centinaia di uomini, donne e bambini muoiono annegati.

Non si può restare a guardare bambini sempre più piccoli perdere la vita nella disperata ricerca di una vita migliore.

I bambini sono Patrimonio dell’umanità, dice Don Ciotti.  Il N.A.A.A. , che si occupa di bambini da 25 anni, non può restare in silenzio.

Sabato 7 luglio ci vestiremo con una maglietta rossa a testimoniare il nostro dolore e la nostra rabbia per queste inutile morti.

 

“Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori.  Don Luigi Ciotti, presidente di Libera