06
ott
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Kim

18 set 2007
A gennaio 2005 siamo tornati dal Vietnam con il nostro Kim Dung, di 14 mesi, positivo agli anticorpi dell’epatite C. A suo tempo il Naaa ci aveva informati del fatto che la positività alle epatiti era molto diffusa nei bimbi degli istituti vietnamiti e così - dopo aver raccolto informazioni presso un medico specializzato in malattie epatiche - avevamo scelto di dare la disponibilità al rischio di epatite B e C. Il rischio è parte integrante della scelta adottiva, come del resto della vita… giusto? Ci avevano spiegato che le probabilità che il nostro cucciolo si negativizzasse erano alte, ma dovevamo essere pronti anche all’eventualità che ciò non accadesse. Quando siamo rientrati in Italia non abbiamo fatto niente, abbiamo atteso che nostro figlio compisse 18 mesi, età indicata dai medici come termine entro il quale i piccoli si potrebbero negativizzare. A maggior abbiamo così saputo che il nostro Kim non era malato, si era negativizzato! Adesso siamo alla seconda adozione, stiamo aspettando il magico momento dell’abbinamento. Anche questa volta abbiamo dato la disponibilità per l’epatite (per la B e non per la C solo perché - non esistendo un vaccino per quest’ultima - non vogliamo in nessun modo mettere a repentaglio la salute del nostro primogenito). Quando guardiamo Kim ridere e sorridere, quando lo abbracciamo, capita che il pensiero corra al giorno in cui abbiamo deciso di accettare questo rischio, e al fatto che anche grazie a questa scelta oggi Kim è il nostro meraviglioso bambino.