29
giu
2022
  • NAAA App
NAAA Onlus

Il Sostegno a distanza in Cambogia

di Santiago De Col

09 lug 2008

Cosa è stato fatto, come è stato fatto e cosa vogliamo fare.

Il progetto di sostegno a distanza in Cambogia è nato dalla consapevolezza che, nonostante gli sforzi fatti dal governo cambogiano, a molti bambini e ragazzi è di fatto negata la possibilità di accedere all’istruzione. Nel corso del 2005, le politiche attuate dal governo hanno permesso un progressivo aumento dell’accesso alla scuola primaria, portando le iscrizioni dal 83.8% al 91.9%, ma il rapporto alunno-insegnante nella scuola primaria è ancora molto alto, raggiungendo una media di 53.5 studenti per insegnante, il tasso di promozione per le classi di prima, seconda e terza è soltanto rispettivamente del 65%, 74% e del 78%, ed i tassi di ripetizione dell’anno scolastico sono pari al 22% nel primo anno.

Sono diversi i fattori che ostacolano l’accesso e la frequenza scolastica, ma noi riteniamo che le seguenti siano le motivazioni più importanti:

  • Il reddito limitato della famiglia, che viene principalmente destinato a soddisfare i bisogni primari e che non riesce a coprire le spese necessarie per mandare i figli a scuola (tasse d’iscrizione, materiali, divise, ecc.)
  • La conoscenza inadeguata delle tecniche di prevenzione delle malattie e delle pratiche igieniche, che potrebbero ridurre la presenza delle malattie fra i bambini.

"Cambogia: Il NAAA ha iniziato il Sostegno a distanza in Cambogia nel 2005, con lo scopo di intervenire a sostegno delle famiglie che, per mancanza di reddito, sono impossibilitate ad affrontare i problemi relativi alla salute, al cibo e all’istruzione. Inoltre si è deciso di intervenire per far comprendere l’importanza delle corrette pratiche igieniche. Lo scopo finale è quello di contribuire ad aumentare l’iscrizione scolastica e nel contempo contrastarne l’abbandono.

La prima fase del progetto è iniziata nella provincia di Pursat nel mese di Luglio del 2005, nel mese di Novembre del 2006 è stata ampliata alle province di Kompong Thom e Siem Reap. Entro la fine dell'anno 2007, i seguenti distretti e comuni sono stati coperti:

Provincia

Distretto

Comune

Kampong Thom

Kampong Svay

Trapeang Ruessei

Kampong Thom

Stueng Saen

Achar Leak

Kampong Thom

Stueng Saen

Srayov

Pursat

Kandieng

Anlong Vil

Pursat

Kandieng

Veal

Pursat

Krakor

Anlong Tnaot

Pursat

Krakor

Kampong Luong

Pursat

Phnum Kravanh

Leach

Pursat

Sampov Meas

Chamraeun Phal

Pursat

Sampov Meas

Phteah Prey

Pursat

Sampov Meas

Prey Nhi

Pursat

Sampov Meas

Roleab

Siem Reap

Neangday

Trepeangsvay

Il NAAA ha deciso di indirizzare il progetto verso bambini e ragazzi (fino a 18 anni d’età) che provengono da famiglie in condizioni economiche tali da non garantire la frequenza scolastica e cure mediche adeguate:

  • nella provincia di Pursat i bambini beneficiari provengono da famiglie ove uno o più membri sono affetti da HIV-AIDS, perciò con possibilità di generare reddito drammaticamente ridotte. Ciò ovviamente ostacola la possibilità dei bambini di frequentare la scuola o di ricevere cure mediche.
  • Nelle province di Kompong Thom e Siem Reap, i bambini beneficiari provengono da famiglie il cui reddito e le cui risorse sono così limitate che, senza la nostra assistenza per la salute e l’istruzione, sarebbero a rischio di abbandono.

Come operiamo

In tutti i comuni, i bambini e le loro famiglie hanno beneficiato delle seguenti attività:

    "Cambogia:
  1. Selezione continua dei beneficiari Periodicamente, il personale NAAA organizza degli incontri collettivi allo scopo di sensibilizzare le famiglie sull’importanza della scolarizzazione da una parte e dall’altro di individuare altri possibili beneficiari da inserire nel programma di sostegno a distanza. Una volta che la nuova famiglia/le nuove famiglie sono state selezionate, viene presentato un rapporto all'ufficio centrale, che spiega la situazione dei bambini e si inizia il processo di individuazione del donatore privato. Non appena i nuovi bambini hanno un sostenitore, vengono inseriti nelle normali attività del progetto.
  2. Controlli medici Una volta all'anno ed ogni volta che un nuovo bambino è accolto nel progetto, viene effettuato un controllo medico completo nel più vicino centro sanitario, al fine di determinare la condizione fisica ed eventuali problemi.
  3. Cibo e distribuzione delle provviste per i bambini Una volta al mese, il personale si occupa di consegnare ad ogni famiglia facente parte del progetto, del cibo che è costituito soprattutto da riso, da olio vegetale, dalla salsa di soia e da pesce essiccato e rifornimenti per l’igiene personale come il sapone, il sapone in polvere, lo shampoo, il dentifricio ed i pannolini igienici.
  4. Divise e distribuzione dei rifornimenti scolastici per i bambini Una volta all'anno, all'inizio del calendario scolastico, il personale provvede a consegnare ad ogni bambino facente parte del progetto, una divisa scolastica con pantofole e una fornitura scolastica che e’ composta da una cartella e da materiale scolastico.
  5. Uso dell'acqua Nel 2006 è iniziato un programma per fornire alle famiglie acqua non inquinata attraverso la fornitura di filtri dell’acqua. Alle famiglie è stato illustrato il corretto metodo di utilizzo e di manutenzione del filtro e spiegato l’importanza dell’uso dell’ acqua pulita per l’intera famiglia. Nel 2007 il personale del NAAA ha effettuato un’ispezione per valutare l’effettivo e il corretto utilizzo del filtro. Attualmente un totale di 26 famiglie sono state beneficiate con questa attività.
  6. Consapevolezza e formazione per le madri Un supporto continuo e’ stato dato alle famiglie, in particolare alle madri ed alle donne incinte al fine di costruire le loro capacità su questioni come le diete ben equilibrate per i bambini, un’adeguata igiene personale, l’essere genitore, l’allattamento al seno, pre e post cure natali, la depressione post partum, l'abbandono del bambino e molte altre a seconda delle specifiche esigenze. Questa attività è stata svolta individualmente con ogni famiglia mensilmente, durante la visita di distribuzione delle provviste e del cibo.
  7. "Cambogia:
  8. Controllo continuo dei bambini Il personale del progetto effettua periodicamente visite di monitoraggio allo scopo di valutare lo stato dei bambini per quanto riguardo la loro salute e le loro prestazioni scolastiche. Nei casi ove necessario, sono stati condotti dei colloqui individuali con gli insegnanti ed i genitori al fine di accertare la situazione del bambino e di suggerire le misure correttive possibili.
  9. Assistenza per esigenze speciali Durante la realizzazione del progetto, quando un bambino od una famiglia ha avuto una necessità particolare, la situazione è stata analizzata e, se possibile, la richiesta è stata soddisfatta. Fra i bisogni speciali abbiamo avuto: la fornitura di 3 biciclette, 15 zanzariere e 6 coperte.

Nel corso del 2007 sono stati 68 i bambini complessivamente sostenuti tramite il sostegno a distanza: 45 bambini a Pursat, 21 a Kompong Thom e 2 Siem Reap. Ogni sostenitore ha ricevuto la scheda informative del bambino e, periodicamente, notizie dal bambino.

Per il 2008, speriamo di continuare con i sostegni attivi e di poter sostenere altri bambini, sempre con il vostro aiuto.